Assicurazione committente superbonus 110 privati

Come possono tutelarsi i Privati?

La misura introdotta dal Decreto Rilancio e nota come Superbonus 110% permette di effettuare lavori di ristrutturazione ed efficientamento energetico accedendo agli incentivi statali, la cui aliquota è portata al 110%.

Sono tre le figure chiave per il superbonus: i committenti, gli asseveratori e le imprese edili

Il committente e le sue responsabilità

Il committente è la figura che commissiona un lavoro, indipendentemente dall’entità o dall’importo dello stesso. Può essere una persona fisica (proprietario titolare di un immobile), una persona giuridica (ad esempio un condominio) o un Ente pubblico.

ll committente può essere ad esempio il proprietario di un immobile, l’affittuario o il comodatario che, anche in caso di semplici interventi di manutenzione ordinaria, ha comunque delle responsabilità. (Responsabilità civile del committente: Decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494 e successive modifiche)

 

Nel caso specifico del Superbonus 110%, Il rischio principale è rappresentato dalla possibilità di ricevere, entro 8 anni, un controllo da parte delle autorità competenti ossia Agenzia delle Entrate ed ENEA e che possano riscontrare il difetto dei presupposti. In pratica, ciò determina la decadenza dal beneficio percepito, con il recupero del contributo e l’applicazione di interessi e sanzioni.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito (circolare n. 24/E/2020) che il recupero della detrazione non spettante sarà effettuato nei confronti del beneficiario dell’agevolazione (quindi del committente), ma che vige la responsabilità in solido del fornitore che abbia applicato lo sconto o del cessionario del credito fiscale “in presenza di concorso nella violazione”, ai sensi dell’art. 9 del d.lgs. n. 472/1997.

Gli asseveratori e le responsabilità

Gli asseveratori sono i tecnici che appongono la loro firma e certificano il raggiungimento dei requisiti per accedere alle detrazioni del superbonus 110%.

In caso di attestazioni o asseverazioni infedeli, i tecnici saranno responsabili per quanto certificato, ragion per cui, questi sono tenuti alla sottoscrizione di una polizza di responsabilità civile professionale con massimale dedicato per le certificazioni con massimale adeguato al valore delle pratiche seguite e comunque di almeno 500.000 euro. Tale responsabilità si somma agli eventuali profili penalistici e ad una specifica sanzione amministrativa (da euro 2.000 a euro 15.000) prevista dal comma 14.

 

Come tutelarsi dai rischi fiscali dei lavori del superbonus 110

Le polizze obbligatorie superbonus 110 per i professionisti, forniscono ai committenti una tutela nel caso ci fossero accertamenti da parte dell’agenzia delle entrate. Se il tecnico fa un errore il committente dei lavori, deve rivolgersi ad un avvocato per contestare al professionista il suo comportamento negligente.

Questo significa però dover sostenere altri ed alti costi per la pratica legale.

Ecco perché, è raccomandabile sottoscrivere una tutela legale.  Con la tutela offerta da Verna Soluzioni assicurative si avranno le spese:

  • legali e peritali in sede civile, penale e per illeciti amministrativi dalla fase stragiudiziale e per ogni stato e grado di giudizio
  • per il legale, liberamente scelto dall’assicurato;
  • per vertenze legate ai lavori di ristrutturazione della casa e per impugnare eventuali sanzioni in materia di incentivi fiscali.
  • Perito o consulente tecnico di parte o consulente tecnico d’ufficio
  • Arbitro di parte, terzo arbitro
  • Investigatore privato abilitato per la ricerca delle prove a difesa in sede penale;
  • Interprete/traduttore
  • Di soccombenza
  • Liquidati a favore delle parti civili
  • Sostenute per accertamenti effettuati per l’acquisizione di certificati o documenti equipollenti.

Ottenere il rimborso spese per la presentazione del ricorso all’Autorità Competente, in ogni ordine e grado, avverso tutte le sanzioni comminate agli Assicurati, subordinatamente all’accoglimento anche parziale del ricorso permette all’assicurato di tutelarsi e di poter far valere i propri diritti.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Per saperne di più o per richiedere un preventivo gratuito.

Prima di inviare la richiesta ricorda di leggere l’informativa sulla Privacy!



Invia
1
Scrivi qui
Avvia da qui una conversazione su WhatsApp :)